Categorie
Ulisse

Verbi “difficili” | Accademia della Crusca

http://www.accademiadellacrusca.it/it/lingua-italiana/consulenza-linguistica/domande-risposte/verbi-difficili

la lista dei verbi spiegati sul sito dell’Accademia della Crusca di cui al link sopra:

Accedere, passato prossimo e passato remoto, acceduto – accedei

Affacciare affacciarsi

Aprire, passato remoto: aprii apersi?

Benedire, imperfetto: benedicevo

Convenire, passato remoto: convenne

Coprire, passato remoto: coprii copersi?

Cuocere, passato remoto e participio passato, cossi, cuocesti, cosse, cuocemmo, coceste, cossero – cotto.

Dare, passato remoto: diedi detti?

Dirimere, passato remoto e participio passato

Dovere, presente: devo debbo?

Esigere, participio passato: esatto

Espellere, indicativo presente, passato remoto, congiuntivo presente e participio passato

Incutere, participio passato: incusso

Iniziare

Nuocere, passato remoto e participio passato, nocqui – nociuto

Piacere, indicativo presente, passato remoto, congiuntivo presente e participio passato

Premere, passato remoto e participio passato

Prudere: “Oggi mi prude il naso come non mi aveva mai…?” … fatto!

Riflettere, passato remoto: io riflettei io riflessi?

Rimuovere, indicativo presente, passato remoto e participio passato

Rodere al passato remoto e participio passato: rosi – roso

Sapere, passato remoto, participio presente e passato

Scuotere, passato remoto e participio passato

Seppellire, participio passato: sepolto seppellito?

Soccombere, passato remoto e participio passato non è in uso

Soddisfare: quali sono le forme giuste?

Solere, indicativo presente, passato remoto e participio passato

Splendere, passato remoto e participio passato

Sposaresposarsi

Stare

Succedere, participio passato: succeduto successo?

Categorie
Libri recensiti

“Solo Bagaglio a Mano”, G. R.

“Solo bagaglio a mano” di Gabriele Romagnoli, Feltrinelli, 2015

 

Alcune frasi tratte dal libro (qui la scheda ->):

Nel bagaglio a mano due o più vite non ci stanno, c’è spazio per una soltanto, quella che hai. Trasportare il peso di quelle che non sono state o non saranno non si può, né si dovrebbe.

Il bagaglio a mano rileva il superfluo. Se torni e ce l’hai fatta con quel numero di capi, fogge e colori, significa che non hai davvero bisogno di quanto, nel tuo guardaroba, esorbita. Di quanto, nella tua vita, esorbita.

Nessun fagotto può essere a prova di pieghe o altri danni. E anche questo va sempre tenuto presente: nessuno può proteggere nessuno da tutto e tutti. Il senso di colpa tende a infilarsi nel bagaglio e a renderlo di una pesantezza intollerabile, ma va scaricato o si resta bloccati.

Un giorno ho incontrato Tony Wheeler, ideatore delle Lonely Planet, le guide di viaggi più diffuse al mondo, e gli ho sentito dire: ‘Il più delle volte ho trovato quel che cercavo quando mi sono perso’.

Categorie
Aforismi

“La cosa più difficile?”, J.W.G.

“Qual è la cosa più difficile? Quella che ritieni la più facile: vedere con gli occhi quel che ti sta davanti agli occhi.”

Johann Wolfgang von Goethe

 

Wikipedia -> Goethe

Categorie
Aforismi

“Sapere è scienza”, I.

“Ci sono, in realtà, due cose: sapere e credere di sapere. Sapere è scienza. Credere di sapere è ignoranza.”

Ippocrate di Coo

Categorie
Libri recensiti Ulisse

“Viva Margherita”, C.L.

VIVA MARGHERITA
I valori, le passioni, l’eredità di una Grande Maestra
di Corrado Lamberti
Viva MargheritaInfo e descrizione del libro ->

pag. 8 – … padre Giuseppe Piazzi, direttore dell’Osservatorio Astronomico di Palermo, scoprì nel 1801 il primo e di gran lunga il maggiore degli asteroidi della Fascia Principale …: Cerere, il nuovo corpo celeste, così chiamato in onore alla dea romana delle messi, protettrice della Sicilia…

pag. 32 – Era la necessaria conseguenza del «dominio dell’intelletto sopra la materia inanimata».

… ne consegue che l’uomo è sconsolatamente solo nella Via Lattea, e forse anche in tutto l’Universo. Shklovskii sottolineava «l’immensa portata intellettuale e morale dell’umanità» di questa cnsapevolezza, che dovrebbe investirci di responsabilità, facendoci comprendere «l’inammissibilità di istituzioni sociali sorpassate, di guerre insensate, della distruzione suicida dell’ambiente».

Categorie
Aforismi Ulisse

“Cambia le cause”, M.G.

«Se vuoi cambiare gli effetti, cambia le cause. La vita risponde. Sempre.»

Fai bei sogni, Massimo Gramellini

Libro ->
Recensione ->

Categorie
Aforismi

“La felicità”, M.G.

«La felicità non è figlia del mondo, ma del nostro modo di rapportarci a esso. Non dipende dalla ricchezza, dalla salute e neanche dall’affetto di unìaltra persona. Dipende solo da noi. Quindi tutti possiamo provarla».

Fai bei sogni, Massimo Gramellini

Libro ->
Recensione ->

Categorie
Aforismi

“Spaventoso è il non vivere”, V.H.

«Ce n’est rien de mourir. C’est affreux de ne pas vivre.»

E’ nulla il morire. Spaventoso è il non vivere.

Les Miserables, Victor Hugo