Categorie
Perché

Stato d’Israele

da Wikipedia

Israel-CIA_WFB_Map_(2004)Israele, ufficialmente Stato d’Israele (Medinat Yisra’el), è uno stato situato in Palestina, in un’area che approssimativamente corrisponde ai territori che, secondo la Bibbia, ospitarono in epoca antica il Regno di Giuda e Israele.

Il 29 novembre 1947 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite nella Risoluzione 181 approvava il piano di partizione della Palestina, che prevedeva la costituzione di due stati indipendenti, uno ebraico e l’altro arabo. Il moderno Stato d’Israele fu proclamato da David Ben Gurion il 14 maggio 1948, alla scadenza del Mandato britannico della Palestina.

La sovranità di Israele non è riconosciuta dalla quasi totalità degli stati arabi (fanno eccezione le due nazioni che hanno firmato accordi di pace con Israele, Egitto e Giordania ed il Marocco; mentre l’ANP, l’organismo preposto al governo dello Stato di Palestina ha riconosciuto ufficialmente Israele solo nel periodo tra il 1993 e il 2001).

-> Conflitto Israele – Palestina

I suoi confini e la sua stessa esistenza furono oggetto di molti conflitti con i paesi limitrofi già a partire dal 1948. Israele ha raggiunto accordi definitivi sui confini solo con Egitto (1979) e Giordania (1994). Continuano a non essere reciprocamente riconosciuti quelli con Siria e Libano. Gaza e la Cisgiordania costituiscono le due parti geograficamente divise dello Stato di Palestina. La Striscia di Gaza è auto-governata da Hamas dal 2007 mentre la Cisgiordania al 2014 è occupata e amministrata da Israele[12].

La popolazione israeliana nel dicembre 2012 è di 7.978.100 abitanti.

È l’unico Stato al mondo a maggioranza ebraica (circa il 76,4% della popolazione), con una consistente minoranza di arabi (in prevalenza di religione musulmana, ma anche cristiana odrusa).

La Legge Fondamentale del 1980 (Israele, come il Regno Unito, non ha una Costituzione scritta) afferma che la capitale è Gerusalemme; tuttavia, la stessa non è da tutti riconosciuta quale capitale. Lo Stato di Palestina rivendica la città quale propria capitale. Quasi tutti gli stati che hanno relazioni diplomatiche con Israele mantengono le proprie ambasciate a Tel Aviv o nelle vicinanze, in ossequio a quanto disposto in sede di Consiglio di Sicurezza e Assemblea Generale delle Nazioni Unite. (Risoluzioni ONU 252 del 21 maggio 1968 e 267 del 3 luglio 1969).

-> Conflitto Israele – Palestina

Di admin

Professore Ingegnere Kung Fu Apicoltore Astrofilo